Jacobelli: "Abbiamo giovani di talento in Italia, servono tecnici che puntino su di loro"

Jacobelli: "Abbiamo giovani di talento in Italia, servono tecnici che puntino su di loro"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 17 novembre 2022, 14:45Esclusive
di Ilaria Presta

Xavier Jacobelli di Tuttosport si è espresso ai microfoni di Radiobianconera, nel corso di Cose di Calcio, programma condotto da Antonio Paolino : “La Nazionale ieri sera ha dimostrato di essere sulla giusta strada per un 2023 con le giuste motivazioni che sono mancate nel 2022. Il Mondiale è una preziosa opportunità per vedere all’opera i giocatori che sfrutteranno questa vetrina per farsi notare. Per ciò che riguarda l’Italia, Mancini ha deciso di puntare sui giovani e dall’Under21 di Nicolato, hanno esordito in Nazionale maggiore ben 21 giocatori, il che la dice lunga sul grande lavoro svolto. È una Nazionale che sta crescendo e che punta molto sui giovani talenti, a dimostrazione che non è vero che il nostro calcio non ha giovani talentuosi, la verità è che bisogna avere tecnici che abbiano il coraggio di puntare sui giovani e in ambito Juventino, da quando Fagioli, Miretti e Kean hanno trovato un certo spazio, le cose sono cambiate.”

Sulla Juventus: “Con il recupero degli infortunati, penso che sarà comunque necessario per Allegri scegliere i giocatori con la miglior condizione, a prescindere dall’età.

Sui Mondiali in Qatar: “Bisogna sfruttare questa occasione per raccontare ciò che accade in Qatar circa il rispetto dei diritti umani, delle donne. Si deve cogliere l’occasione di raccontare quale sia la realtà di questo paese, che ha ottenuto il Mondiali per ragioni non prettamente tecniche.”

Sugli ATP a Torino: “Sappiamo benissimo quanto sia importante questa competizione a dimostrazione di come Torino stia diventando davvero centrale in questo senso, così come il Brasile che ha scelto le strutture della Juventus per allenarsi. È un premio alla città di Torino che ha avuto la capacità di porsi in posizione centrale nel mondo dello sport.”