Ceccarini a RBN: “La Juve ufficializzerà in rapida successione Pogba e Di Maria. Pista Morata ancora percorribile e occhio a Dzeko, potrebbe essere il colpo di fine mercato”

Ceccarini a RBN: “La Juve ufficializzerà in rapida successione Pogba e Di Maria. Pista Morata ancora percorribile e occhio a Dzeko, potrebbe essere il colpo di fine mercato”TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 29 giugno 2022, 14:58Primo piano
di Alessio Tufano

Il direttore di TMW Radio Niccolò Ceccarini ha parlato di mercato oggi nel corso di “Cose di Calcio” su Radio BiancoNera facendo il punto sui movimenti delle tre big della Serie A: “La Juventus ufficializzerà probabilmente ad inizio luglio, per questioni legate ai bilanci, sia Pogba che Di Maria poi a centrocampo si fa il nome di Paredes che piace e potrebbe arrivare ma l'ipotesi di uno scambio con Kean sembra essersi raffreddata in questi ultimi giorni. I francesi stanno provando a sfoltire la rosa per cui sono disposti a cedere, anche perchè hanno parecchi nomi in uscita e per alcuni di questi gli acquirenti sono pochi. Penso ad esempio ad Icardi che una volta lasciata l'Inter ha iniziato una parabola discendente e negli ultimi mesi non lo si è nemmeno sentito più nominare. Escludo comunque un suo nome come vice Vlahovic primo perchè non è il tipo di giocatore che cerca la Juventus e secondo perchè ho l'impressione che il suo treno per Torino sia ormai passato. Parlando di profili che potrebbero interessare alla dirigenza bianconera c'è invece Dzeko, attaccante di esperienza, dal costo basso e disposto a fare panchina, è un'opzione percorribile ma penso che se si farà sarà un colpo di fine mercato. Stesso discorso per Morata, con l'Arsenal che ha preso Gabriel Jesus, se il Barcellona chiude Lewandowski lo spagnolo avrà due possibilità: restare a Madrid o tornare a Torino, la porta secondo me non è ancora chiusa. Il capitolo difensori dipende invece prevalentemente da de Ligt, se l'olandese va via la Juve accelera per Bremer altrimenti si potrebbe muovere qualcosa solo con l'eventuale cessione di Rugani che ha più probabilità di partire rispetto a Gatti. Intanto hanno praticamente preso Cambiaso che è un ottimo colpo di prospettiva, giovane, italiano e capace di giocare sia a destra che a sinistra, per lui l'accordo con il Genoa prevede soldi e il cartellino di Dragusin a titolo definitivo”. Un pensiero poi anche sulle milanesi: “L'Inter ha il mercato un po' bloccato e Dybala è lo specchio della situazione, io credo che la possibilità di prendere Lukaku non se l'aspettasse nemmeno la dirigenza che era pronta a chiudere per l'argentino, ma quando si è presentata l'occasione con il Chelsea hanno dato al belga la priorità. Adesso hanno bisogno di vendere qualcuno, meglio se riusciranno a farlo entro fine giugno. Sul Milan sono un po' sorpreso, mi aspettavo che questo cambio di proprietà avrebbe acceso il mercato, invece vivono ancora l'impasse dei rinnovi dirigenziali che francamente non sono un segnale bellissimo dal punto di vista dell'immagine, anche perchè nel frattempo hanno perso Botman e potrebbero perdere Renato Sanches”.