Augimeri a RBN: “Mi piace l'acquisto di Pogba. I giovani? Gli si lascia troppo poco spazio, Allegri dovrebbe avere più coraggio”

Augimeri a RBN: “Mi piace l'acquisto di Pogba. I giovani? Gli si lascia troppo poco spazio, Allegri dovrebbe avere più coraggio”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 24 giugno 2022, 15:12Esclusive
di Alessio Tufano

Ospite a “Cose di Calcio” su Radio BiancoNera c'era oggi Giovanni Augimeri allenatore presso la Scuola Calcio Sisport – Juventus: “Quello di Pogba è un ritorno che mi convince pienamente – ha dichiarato parlando del mercato dei bianconeri in vista della prossima stagione – E sarei d'accordo anche con l'acquisto di Di Maria, se nonostante tutto venisse finalizzato, perchè è un giocatore dalla qualità immensa. Sono poco convinto invece dell'obiettivo Zaniolo, non per motivi tecnici ma perchè viene da due infortuni pesanti ed avrei qualche dubbio in merito alla sua tenuta fisica”. Parlando invece delle possibili cessioni, non si può non pensare a de Ligt che in queste ore sembrerebbe al passo d'addio: “Lui viene da un campionato dove si gioca un calcio decisamente diverso da quello praticato da Allegri e ho l'impressione che con il tipo di gioco espresso dall'allenatore della Juventus non si trovi a proprio agio. Allegri è un tecnico che bada anche troppo al sodo, penso che a volte potrebbe rischiare qualcosina in più. Mi viene in mente ad esempio alla partita contro l'Inter, è vero che la Juventus perse, ma mostrò un gioco un po' più offensivo e quella è stata una delle migliori prestazioni della scorsa stagione. Vorrei vedere i giocatori correre un po' di più, se fossero meno statici penso che supportare un'idea più offensiva sarebbe possibile e ne gioverebbe sia lo spettacolo che i risultati”. Infine Augimeri parla dell'argomento giovani, un tasto dolente dal suo punto di vista: “Anche su questo credo che servirebbe più coraggio, io punterei forte su Miretti che nelle poche partite nelle quali è stato schierato ha dimostrato di essere proprio il profilo che serve a questa squadra, ha giocato con personalità e sicurezza, cercando spesso le verticalizzazioni. Purtroppo temo invece che, anche se venisse confermato in prima squadra vedrebbe poco il campo, destino che accomuna molti ragazzi della Juve di oggi, penso a Kaio Jorge o allo stesso Fagioli, ho l'impressione che nonostante le qualità se restassero alla Juve non collezionerebbero che pochi scampoli di partita”.