Rinaldi a RBN: “Dopo Calciopoli abbiamo fatto la corazza alle intercettazioni decontestualizzate”

Rinaldi a RBN: “Dopo Calciopoli abbiamo fatto la corazza alle intercettazioni decontestualizzate”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 7 dicembre 2022, 13:34Esclusive
di Alessio Tufano

"La Juve in Gol" con Claudio Zuliani. Ospite: Francesco Rinaldi.

Ospite di “La Juve in Gol” su Radio BiancoNera, Francesco Rinaldi ha parlato della situazione che sta vivendo la Juventus: “Dopo Calciopoli abbiamo fatto la corazza alle intercettazioni e sappiamo che andrebbero lette e contestualizzate anche a livello temporale, ma quando scatta il processo mediatico c'è interesse a far uscire certe intercettazioni che mettono in cattiva luce l'imputato tanto da rendere difficile anche ad un giudice fare il proprio lavoro in maniera serena. A livello penale deciderà un giudice, ma come si può pensare che la Juve rischi qualcosa a livello sportivo? Se l'Inter con il bilancio disastroso che abbiamo letto ha potuto iscriversi al campionato, vi sembra possibile che la Juve non avrebbe potuto iscriversi senza plusvalenze o manovra stipendi? I giornali ci marciano, basta leggere il titolo della Gazzetta di oggi che lascia presagire chissà cosa e poi nell'articolo parla di tutt'altro, poi va a finire che il processo si conclude in un nulla di fatto e tutti si lamentano che la Juve l'ha scampata ancora una volta senza rendersi conto che sono caduti nel tranello del sensazionalismo giornalistico. In ogni cosa in tutta questa vicenda la cosa che mi fa ben sperare è il fatto che abbiamo una proprietà che, come ha già lasciato intendere John Elkann, ha intenzione di difendere la società ed ha anche tutti i mezzi per farlo”.