Podcast

Balzarini a RBN: “Allegri addio necessario. Thiago Motta tra i candidati, mi arrivano spifferi su Conte”

Balzarini a RBN: “Allegri addio necessario. Thiago Motta tra i candidati, mi arrivano spifferi su Conte” TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 4 aprile 2024, 08:30Podcast
di Quintiliano Giampietro

Gianni Balzarini (Sportmediaset) ospite a "Fuori di Juve"

Il successo contro la Lazio in Coppa Italia ha ipotecato il passaggio della Juve alla finale e allo stesso tempo interrotto la serie negativa dei bianconeri. Per capire se la crisi sarà superata serviranno altri test, a partire dalla sfida di campionato contro la Fiorentina, in programma domenica prossima nel posticipo serale. Comunque vada, a fine stagione Allegri probabilmente lascerà, i cambi nello staff di Giuntoli potrebbero essere indicativi. Per sostituire il tecnico livornese Thiago Motta resta il favorito, ma non è del tutto tramontata la possibilità del ritorno di Conte. La società intanto pensa ai rinnovi di Chiesa e Vlahovic. Capitolo uscite, occhio a Bremer. In ESCLUSIVA a Fuori di Juve, il giornalista di Sportmediaset, Gianni Balzarini.

La vittoria contro la Lazio può essere considerata vera resurrezione? Questa la risposta di Balzarini: “Lo dirà la partita di domenica contro la Fiorentina. Quello che si è visto con la Lazio chiaramente è un buon segnale, la crisi di cui ha parlato Chiesa si è protratta fino all'intervallo di questa partita contro la Lazio. Eravamo tutti in attesa del classico paletto che potesse interrompere il circolo vizioso. Questo c'è stato nel momento in cui Cambiaso si è inventato il lancio straordinario per lo stesso Chiesa e soprattutto nel fatto che la Juve non ha subito la controreazione dell'avversario, come invece avvenuto contro l'Atalanta. I bianconeri hanno raddoppiato, rischiando addirittura di fare il terzo gol. Sono tutti segnali, ma sto dalla parte di Chiesa quando dice che una partita di Coppa Italia non possa risolvere la crisi. Questo puoi dirlo solo nelle verifiche successive e la prima ci sarà tra cinque giorno contro la Fiorentina”.

Nel podcast l'intervento integrale