Esclusiva BN- Inchiesta Curva silenziosa: il perchè della frattura tra tifo e società

Esclusiva BN- Inchiesta Curva silenziosa: il perchè della frattura tra tifo e società TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 24 marzo 2022, 20:42Curva Silenziosa
di Alessandro Santarelli
Prosegue la nostra inchiesta sulla frattura tra tifosi e società: oggi vi proponiamo un'intervista con una rappresentate dello storica associazione "Quelli di Via Fialdelfia" che ha accettato di parlare con noi a titolo strettamente personale.

“Curva silenziosa secondo capitolo: abbiamo parlato con Monique, tifosissima della Juve appartenete all’associazione “Quelli di via Filadefia” , una di quelle che si è “programmata la vita, compreso il matrimonio” in base alla Juventus

Monique, da quanto frequenti la curva?

“ Sono abbonata in curva sud dal 1987, considerando che oggi ho quasi 50 anni, fate voi il conto..ma già prima andavo grazie alla passione di mio fratello, che faceva parte degli “ Indians”

Cosa è cambiato in questi ultimi anni?

“ La verità è che negli ultimi due anni hanno deciso di annientare la curva. La Juventus ha dato la caccia agli ultrà, già prima dell’inchiesta “Last Banner” qualcosa stava cambiando, ricordate gli scioperi del tifo? Poi chiaramente quanto avvenuto con l’intervento della magistratura ha definitivamente distrutto tutto. Sai cosa mi ha fatto male tra le altre cose? Che l’avvocato Chiappero abbia detto “ I tifosi non possono dire la Juve siamo noi.” Hanno ucciso la nostra passione. Noi ci programmavamo la vita in base alla Juve, io mi sono sposata il giorno in cui la Juve non giocava, abbiamo spostato impegni di lavoro, passato  notti insonni, speso soldi pur di stare vicino alla squadra che è la nostra passione, il nostro cuore. Negli ultimi anni poi nonostante l’aumento indiscriminato dei prezzi degli abbonamenti, ci siamo sempre stati anche con grandi sacrifici. Ma era chiaro l’intento, trattarci solo da clienti e non da tifosi”

Monique, da dove nasce secondo te Last banner?

“ Guarda non ho gli elementi per analizzare tutto. Non nego che ultimamente qualcuno stava tirando troppo la corda, fino a romperla. Ma sai che doveva fare la Juve secondo noi? Sistemare la cosa lavando i panni in casa propria, cosi come accade in tutte le altre curve d’Italia. Ma cosa pensate che nelle curve di Inter, Milan, Roma, Napoli funzioni tutto perfettamente? Non è cosi, ma li si è agito diversamente..”

Qualche problema all’interno della curva c’è stato, ma si è colpito nel mucchio quindi..

“ Esattamente cosi. Guarda la maggior parte di noi è “gente sana” che ha un solo difetto, quello di essere innamorata della Juventus e di esser pronta a tutto pur di seguirla. Lo dicevo prima, qualcuno ha tirato troppo la corda, ma si tratta di una estrema minoranza, vogliamo dire un quarto di tutta la curva? Oggi andare in sud è desolante. Io ci vado, anche se con minor frequenza, anche perché diventa quasi impossibile trovare i biglietti. Prima noi abbonati avevamo la prelazione, ora veniamo dopo i “member” tutte operazioni che non hanno fatto altro che allontanarci volutamente..”

Parlami della curva di oggi

“ Triste, morta. E’ brutto andare nel nostro stadio e farsi insultare per tutto il tempo. Un delle ultime volte , una tifoseria ci ha cantato “ sembrate un cimitero” . Ti confesso che mi è venuto da piangere. Ma i dirigenti se ne accorgono? Ci hanno fatto fuori e questo è il risultato. Gli altri possono portare dentro lo Stadio tamburi, striscioni sciarpe, a noi controllano ogni cosa e se non va bene ce la sequestrano. Sai che a mio fratello nella partita contro l’Atalanta volevano far togliere il cappellino con il simbolo della nostra associazione “ quelli di via Filadelfia” Siamo alla follia. Volevo dire anche un’altra cosa: oggi tutti hanno i posti assegnati in curva e cosi nessuno si può lamentare. Ma prima non è mai stato maltrattato nessuno: certo, magari, come in tutte le curve d’Italia, il posto non era assicurato, ma non ci sono mai stati maltrattamenti o cose varie. Andassero a vedere cosa accade in altre curve e poi ne riparliamo. Sai qual è il problema? Che oggi che si vinca o che si perda alla fine non frega a nessuno, basta fare selfie, foto e tutti sono contenti..

Quali scenari immagini?  

“E’ difficile dirlo: bisogna solo vedere quando si renderanno conto che cosi stanno distruggendo la squadra, perché inutile girarci attorno, anche la squadra ne risente eccome. Noi siamo disposti al confronto e vorremmo aprire un dialogo con la società, parlare e vedere di trovare una soluzione per il bene della nostra Juventus, ma sai qual è il problema? Che loro, i dirigenti, non vogliano parlare con noi, c’è un muro e soprattutto nessuno disposto a dialogare con noi. Cosi diventa impossibile…”