Naso a RBN: “Con il ritorno di Allegri la società ha puntato su una sorta di restaurazione. I ritorni dei big aiuteranno, ma la difesa va rinforzata”

Naso a RBN: “Con il ritorno di Allegri la società ha puntato su una sorta di restaurazione. I ritorni dei big aiuteranno, ma la difesa va rinforzata”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 18 ottobre 2022, 18:54Esclusive
di Alessio Tufano

La firma del Sole 24 Ore Lello Naso è intervenuto oggi nel corso de “La Juve in Gol” su Radio BiancoNera: “E’ chiaro che nessuna squadra può vincere per 30 anni di fila, ma oggi viviamo questo momento con un po’ di rammarico perchè in un certo senso nemmeno negli anni dei nove Scudetti di fila ci siamo goduti quei successi, per via di un tranello mediatico secondo cui non avevamo avversari oppure la stagione era un fallimento perchè non avevamo vinto la Champions pur essendo arrivati in finale, mentre le altre italiane a stento passavano i gironi. Adesso veniamo da due anni persi perchè la società ha provato inutilmente a cambiare filosofia prima di tornare a quella che è sempre stata il perno di questa squadra, ovvero il DNA Juventus, che si sta provando a ristabilire con Allegri. La società ci aveva provato con Sarri ma il feeling non è mai sbocciato, poi con Pirlo e in questo caso io avrei provato a dargli più tempo, perchè nella parte finale della stagione la Juve mi sembrava in ripresa, ma si è optato per questa restaurazione. L’arrivo di Ronaldo? Tecnicamente il portoghese non si discute, ma sarei curioso di sapere oggi che Juve sarebbe se non ci fossero state tutte le cessioni avvenute per permettere il suo arrivo, penso a quella di Cancelo, ma anche ad Emre Can e Spinazzola. Comunque va detto che con le sue qualità CR7 ha coperto crepe che già si iniziavano a vedere nella struttura della Juventus”. Tornando al presente, Naso commenta i ritorni imminenti di Pogba e Chiesa: “Di sicuro saranno importanti, aiuteranno ma se continueranno ad esserci tutti questi infortuni, non basteranno. Mi aspetto anche qualche intervento sul mercato, la Juve è troppo corta in difesa, soprattutto sulle corsie laterali”.