Angelini a RBN: “Oggi viviamo uno dei punti più bassi della storia della Juve. Se potesse, Nedved esonererebbe subito Allegri”

Angelini a RBN: “Oggi viviamo uno dei punti più bassi della storia della Juve. Se potesse, Nedved esonererebbe subito Allegri”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 19 settembre 2022, 19:44Esclusive
di Alessio Tufano

Antonello Angelini, giornalista ed ex opinionista Rai, oltre che noto tifoso juventino, ha commentato con sconforto il momento dei bianconeri, parlando della possibilità paventata nelle ultime ore di un esonero di Massimiliano Allegri: “Da quello che mi hanno riportato le mie fonti la società sta vagliando tutte le ipotesi – ha spiegato a “Fuori di Juve" su Radio BiancoNera – E la più probabile, se Allegri dovesse essere sollevato dall'incarico senza dimettersi, è quella che porta a Paolo Montero, una scelta che permetterebbe alla Juventus di non sobbarcarsi un altro ingaggio oneroso, ma pare che comunque Agnelli abbia paura di un Pirlo bis e sia titubante a promuovere l'uruguaiano, anche se non è affatto contento di alcune scelte comunicative dell'attuale allenatore. Di certo Nedved sarebbe pronto a dare il benservito ad Allegri e lo si può intuire notando alcune sue espressioni in tribuna quando la Juventus non brilla. Io sarei d'accordo con il vicepresidente, anche perchè in tempi non sospetti, parliamo del 2018, già avevo sottolineato come il suo calcio si fosse involuto e i suoi ultimi due Scudetti sono figli dell'assenza di avversari di buon livello. Quello che viviamo in questi giorni è uno dei punti più bassi della storia recente della Juventus e mi chiedo cos'altro debba succedere perchè il tecnico venga esonerato. A livello societario direi che manca un responsabile dell'area tecnica di livello come lo sono stati in passato Marotta o Moggi, per questa figura professionale io scommetterei su Giuntoli che al Napoli ha portato tanti calciatori di livello a basso costo. Mi affascina molto il nome di Lippi, che ho letto in giro, e credo che sarebbe perfetto, ma allo stesso tempo non penso che abbia ancora la voglia di rimettersi in gioco”.