Troppi opinionisti di calcio ricordano i virologi del covid

Troppi opinionisti di calcio ricordano i virologi del covidTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 19 gennaio 2022, 07:45Opinionista per un giorno
di Pasquale Gallo
Si dice che i tempi cambiano e che internet ha cambiato il mondo e gli esseri viventi. È vero ma abbiamo perso la capacità di dare parola ai competenti

Troppe volte mi capita di perdere la serenità per il modo poco onesto( eufemismo) con il quale ognuno si sente in grado di poter parlare di ogni avvenimento. Alias TUTTOLOGIA! So di sbagliare perchè bisogna saper stare al gioco delle parti che è importante per quanti sopravvivono con il metodo attuale. Essendo su un sito molto importante e di Stile vero bianconero cerco come sempre di frenare la mia reattività come ha fatto Dybala col suo " Sguardo con Silenzio Assordante" . Archiviato  anche il turno facile di coppitalia( ora troppi e senza senso sono i giudizi positivi  nei confronti della Juventus) si ritornerà ad un campionato che mi porta ad un'altra considerazione di miserie umane. Non più tardi di 2 anni fà il refrain era ogni anno lo stesso: ' basta con questi scudetti siamo stufi". Più o meno questo il concetto. Poi errori incredibili di gestione e di valutazioni tecniche hanno fatto recuperare gli avversari storici scivolando noi nell'anonimato o quasi. Che mondo....ora per uno o due scudetti a Milano sono nella massima euforia. Vale il vecchio saggio che recita "Per amare qualcosa la devi prima perdere" Dimenticavo un particolare: GLI SCUDETTI NOIOSI VEDEVANO ALLEGRI IN PANCHINA. Allora non era noia ma patologia psichica. Forza Juventus sperando di tornare alla classe e stile di un tempo semmai col silenzio ed il lavoro