Euro 2024:Gravina Casa Azzurri 'ponte tra tutti i nostri tifosi'

Euro 2024:Gravina Casa Azzurri 'ponte tra tutti i nostri tifosi'TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 11 giugno 2024, 22:30Altre notizie
di Alessia Mingione

(ANSA) - Casa Azzurri. Lo dice la parola stessa, casa. La casa delle emozioni, la casa dei tifosi della Nazionale, la casa dei partner. A Iserlohn un luogo di aggregazione, che nel corso di questo Europeo ospiterà concerti, workshop, mostre, spettacoli, e che sorge nell'area compresa tra la Matthias Grothe Halle, il palasport cittadino, la mensa del vicino liceo (Märkische Gymnasium) e l'area esterna circostante.
    Un'inaugurazione in grande stile, alla presenza del presidente della Figc Gabriele Gravina, del capodelegazione Gianluigi Buffon, di tutta la squadra azzurra e del Ct Luciano Spalletti, che hanno accolto sul palco di Casa Azzurri il ministro degli Esteri Antonio Tajani, dopo aver visitato la mostra 'Sfumature di Azzurro', realizzata con i cimeli del Museo del Calcio di Coverciano e presente all'interno di Casa Azzurri.
    "Grazie per accoglierci qui oggi, in questo bellissimo luogo dove i tifosi potranno venire a sostenere la squadra - le parole di Tajani, che ha tagliato il nastro con l'ambasciatore italiano in Germania Armando Varricchio e il sindaco di Iserlohn Michael Joithe -. Tanti cittadini italiani magari sono emigrati da decenni, tanti magari sono nati qui e hanno la possibilità di sentirsi una volta tanto più italiani e orgogliosi di sventolare il tricolore e di vedere i giocatori della Nazionale giocare per loro. Questo credo sia anche un bel messaggio che voi giocatori potete dare a questi nostri connazionali che ho visto qui fuori in attesa".
    Un evento, quello di Casa Azzurri, che chiude una giornata in cui l'Italia ha ricevuto uno splendido benvenuto dalla comunità di Iserlohn. "Oggi, con l'allenamento aperto al pubblico, abbiamo toccato con mano un entusiasmo indescrivibile, che va al di là della squadra di calcio ma arriva al concetto di Comunità - ha spiegato Gravina -.

Una Comunità con la C maiuscola, perché dimostra come sia radicato il made in Italy. Quando parliamo di comunità parliamo di un luogo in cui l'io si realizza nella sua totalità. Qui a Iserlohn, e per questo ringrazio tutte le istituzioni locali che ci ospitano, si creano connessioni: lanciamo un ponte ideale tra gli italiani che sono qui, quelli che si seguono dall'altra nostra Casa Azzurri, quella di Milano, e tutti gli italiani che faranno il tifo per la Nazionale. La connessione tra gli italiani, ovunque risiedano, è il messaggio più bello". (ANSA)