Jacobelli a RBN: “Per la Nazionale c'è ancora tanta strada da fare, ma l'Under 21 ha dato ottimi segnali, anche grazie a Miretti e Rovella”

Jacobelli a RBN: “Per la Nazionale c'è ancora tanta strada da fare, ma l'Under 21 ha dato ottimi segnali, anche grazie a Miretti e Rovella”TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 16 giugno 2022, 17:39Esclusive
di Alessio Tufano

Xavier Jacobelli ha parlato oggi di Nazionale e di Juventus nel corso di “Cose di Calcio” su Radio BiancoNera: “La partita con la Germania, arrivata dopo le buone prestazione nelle prime tre sfide della Nations League ha mostrato come l'Italia sia al momento un cantiere aperto. La squadra è stata rivoluzionata rispetto a quella che aveva fatto una buona gara con l'Inghilterra e in aggiunta a questo alcuni giocatori mi sono parsi un po' svagati, regalando due se non tre reti ai tedeschi. É un ko brutto e che fa male, ma io ritengo che Mancini vada sostenuto, sta lavorando con il materiale che ha e per raccogliere i frutti del lavoro bisogna aspettare un po'. Ottimi segnali arrivano invece dall'Under 21 con la quale Nicolato sta facendo grandi cose, in ottica Juventus si sono fatti notare ancora una volta Miretti e Rovella che hanno risposto presente”. Parlando poi del mercato dei bianconeri: “Credo che anche la società si sia un po' stancata di questo tira e molla con Di Maria per cui nei prossimi giorni si saprà se l'argentino è dentro o fuori. Parlando sempre di argentini non darei per chiuso il discorso legato a Molina, la società ci sta ancora lavorando ma la valutazione che ne fa l'Udinese è notoriamente alta. Koulibaly? Il probabile ritorno di Demiral può essere una carta da giocarsi con De Laurentiis, può succedere di tutto, ma di certo non è una trattativa semplice”.