Morina a RBN: “Nel calcio abbiamo visto di tutto e si parla sempre e solo di Juve. Da torinese mi fa piacere che la Procura lavori alacremente...ma quelle delle altre città non indagano mai?”

Morina a RBN: “Nel calcio abbiamo visto di tutto e si parla sempre e solo di Juve. Da torinese mi fa piacere che la Procura lavori alacremente...ma quelle delle altre città non indagano mai?”TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 7 dicembre 2022, 15:17Esclusive
di Alessio Tufano

"Cose di Calcio" con Antonio Paolino Ospiti: Niccolo' Ceccarini (Tmw Radio), Stefano Salandin (Tuttosport), Ezio Morina, Luciano Moggi.

L'ex arbitro e tifoso juventino Ezio Morina è intervenuto oggi ai microfoni di Radio BiancoNera, nel corso di “Cose di Calcio”: “Se leggo i giornali di oggi da una parte vedo che la squadra si sta preparando – ha detto riferendosi al momento burrascoso che sta vivendo la Juventus – dall'altra leggo che non faremo più le coppe, che non giocheremo più in Serie A, mi piacerebbe capire se tra i due estremi esista una via di mezzo, capisco che ci a tutti noi piacciono le chiacchiere da bar e che i giornali abbiano bisogno di riempire le pagine dato che il campionato è fermo, ma direi che noi tifosi siamo anche stufi di vedere i media sparare sistematicamente sulla Juve. Sicuramente la società ha combinato qualcosa, ma da lì a preparare il plotone d'esecuzione ce ne passa. Controffensiva societaria? Anche nel 2006 la Juventus voleva difendersi, ma ad un certo punto ha capito che ormai si era deciso che qualcuno dovesse pagare e alla fine pagò, anche se anni dopo è stato chiaro che tutte le accuse che vennero mosse erano infondate, ma nessuno fu risarcito per la gogna mediatica che era stato costretto a subire, per non parlare della squadra, che venne retrocessa. A me fa strano notare che l'unica Procura che si da da fare sia quella di Torino, da torinese ne sono contento, ma le altre procure non hanno gli uomini per portare avanti indagini? In passato abbiamo visto squadre iscriversi con fideiussioni false, squadre salvate dal governo, presidenti girare con valigette piene di contanti, squadre che tesseravano giocatori con passaporti falsi, due dei tre più importanti club italiani passare di proprietà in proprietà e una in particolare finire in mano ad uno che a Pechino non aveva nemmeno un ufficio...e nessuna indagine in merito, in nessun caso. Ripresa del campionato? Mentalmente mi auguro che i giocatori possano tornare in campo più arrabbiati di prima e che possano prendere questa rabbia da noi tifosi che siamo stanchi, ma anche agguerriti e sempre più gobbi”. Morina non esclude nemmeno un'incredibile rimonta Scudetto: “Ce lo giochiamo, ma importantissime saranno le prime tre partite dopo la sosta contro Cremonese, Udinese e soprattutto Napoli”.