Rinaldi a RBN: "Non c'è sintonia tra squadra e allenatore, è evidente"

Rinaldi a RBN: "Non c'è sintonia tra squadra e allenatore, è evidente"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 26 ottobre 2022, 13:16Esclusive
di Ilaria Presta

A La Juve in Gol, in onda su Radio Bianconera e condotto da Claudio Zuliani, Francesco Rinaldi ha commentato il match di ieri sera tra Benfica e Juventus: “Non ero fiducioso sull’esito della gara, ma non pensavo ad un disastro simile. Qualche giovane entrato con il giusto atteggiamento ha dato qualcosa in più. Cuadrado da inizio stagione fa molta difficoltà, Bonucci lo stesso. Troppi errori da parte di entrambi. Credo che siano due giocatori da far giocare per forza, anche perché non ci sono altre alternative. Quando ieri abbiamo subito il primo gol da un ragazzino di 19 anni, ho pensato ma perché le altre squadre danno spazio a ragazzi così giovani e noi invece facciamo fatica? Serve spingere un po’ di più in questo senso. È una cultura nostra ma non appena andiamo all’estero ci scontriamo con situazioni differenti, perché ad esempio in Premier vediamo tanti ragazzini giocare titolare, da noi non c’è invece questa mentalità. Il nostro centrocampo di ieri è stato ridicolizzato. Facciamo fatica a tenere il possesso palla e troppo spesso non riusciamo a concretizzare. Nel momento in cui c’è stato il sorteggio si era capito da subito che avremmo fatto difficoltà. L’eliminazione dalla Champions non è un “fallimento” ma è chiaro che era un obiettivo che quest’anno non è stato centrato. Fallimento non è la partita di ieri, lo è magari la partita con il Maccabi che se avessimo portato a casa, poteva realmente cambiare il nostro percorso in Champions. In questo momento è chiaro come allenatore e squadra non siano in sintonia e in tal caso, bisogna cambiare.”